LE VETRINE DI LA RINASCENTE MILANO DEDICATE AL NATALE FIRMATE DA OTTO ARTISTI INTERNAZIONALI


Il Natale di La Rinascente si tinge di bianco e si trasforma in White Christmas. Il bianco, da sempre, è il colore che si associa alla semplicità e alla tradizione del Natale, come i fiocchi di neve che cadono a mezzanotte o la tovaglia che decora il tavolo imbandito in occasione delle feste. Nello stesso tempo, però, il total white viene reinterpretato da la Rinascente, passando da tinta acromatica a colore elegante e raffinato, andando ad abbellire ogni elemento visivo per renderlo conviviale. Quest’anno lo spirito White Christmas viene interpretato da otto artisti diversi di provenienza internazionale attraverso le otto vetrine del flagship store di Milano in Piazza Duomo. Ognuno lavora con tecniche diverse per dare forma ad un’opera d’arte contemporanea secondo lo stile del department store e i materiali utilizzati spaziano dalla carta al riciclo della plastica passando per i collage, le sculture e gli origami. La vetrina 1 vede protagonista l’opera di Kirsten Hassenfeld, New York. La seconda un artista nostrano Andrea Mastrovito, di Milano, mentre la vetrina 3 porta sempre alta la bandiera italiana: l’autrice è Margherita Marchioni, di Roma. La vetrina 4 presenta l’opera di Gyöngy Laky, San Francisco, mentre la 5 quella di Richard Sweeney, Huddersfield.Infine, le vetrina 6 si Tjep, Amsterdam e 7 di Chris Bosse, Sydney, senza dimenticare l’ultima di Satsuki Oishi, Osaka.

Vetrina 1: Kirsten Hassenfeld, New York – Blue Horn. Materiali usati o riciclati per questi elemento a forma di gemma per i quali sono stati utilizzati varie carte vintage natalizie

Vetrina 3: Margherita Marchioni, Roma

Vetrina 4: Gyöngy Laky, San Francisco

Vetrina 5: Richard Sweeney, Huddersfield – The Angel, esplorazione della figura umana, realizzata utilizzando dei modelli bidimensionale in carta che si trasformano in forme tridimensionali piegando la carta stessa:

Vetrina 6: Tjep, Amsterdam – Clockwork snow (Neve Meccanica) installazione di ingranaggi meccanici che sembrano cadere dal cielo come fiocchi di neve e cristallizzarsi in macchinario magico congelato nel tempo:

Vetrina 7: LAVA di Chris Bosse, Sydney – installazione di Origami Digitali: 1500 molecole di cartone riciclato e riciclabile

Vetrina 8: Satsuki Oishi, Osaka.

Photo by: La Rinascente Text by: Monica Codegoni Bessi

Annunci

Pubblicato il novembre 29, 2010, in Window shop con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: