L’ITALIA INCONTRA L’INDIA NELLE COLLEZIONI DI SCIARPE PYAAR


Nella lingua Hindi, “pyaar” significa “amore”: una parola che è la sintesi di tante passioni, di tante anime diverse, ciascuna con le proprie peculiarità. Intorno al simbolismo della parola ruota l’esperienza del marchio Pyaar di accessori tessili che vogliono rappresentare l’essenza di un nuovo mondo senza frontiere, dove culture lontane si fondono e si amalgamano. Frutti dei viaggi del creatore del marchio Walter Magnano soprattutto in India, oggi le creazioni del brand sono presenti in molti Paesi (Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Austria, Germania, Belgio, paesi del NordEuropa, Giappone, Australia in boutique multimarca, in department e concept store. Pyaar rappresenta un accessorio, la sciarpa e i suoi derivati, trasversale alle stagioni e ai codici di gender uomo-donna, che si integra facilmente con diversi tipi di abbigliamento, per un mood easy chic morbido, sofisticato ma mai rigido né troppo strutturato.  E la parola ‘amore’ è  riconoscibile dal marchio distintivo, un piccolo cuore in metallo cucito nel bordo di ogni sciarpa.

I colori rosa perla e verde acqua sono protagonisti dell’estate 2011 di Pyaar, per un’atmosfera vacanziera e rilassata. Spensierate combinazioni di disegni multietnici che si intrecciano a lampi di luce nella linea Basic: filati metallici tessuti dai telai artigianali dei maestri indiani siintrecciano a fibre di lino, cotone, seta e lana in texture sempre innovative. Nella linea sportiva invece forti sono le suggestioni magrebine, in un richiamo alle geometrie ornamentali dei mosaici marocchini, combinando tra loro più strati per creare nuovi motivi a righe e a quadretti.

Per l’autunno/inverno 2011-12 le sciarpe, le kefieh e le stole Pyaar si calano in un mondo global, caratterizzato da viaggi e da spostamenti veloci di persone, oggetti e idee. Fashion-toys, accessori versatili che incarnano la mescolanza di suggestioni culturali di un mondo senza frontiere, con un tocco bohemien che si adatta ai più diversi stili personali. Avvolgente e vaporose, sono in grado di vestire come fossero un capo d’abbigliamento completo: grandi e lunghe, trasformiste ma mai ingombranti, sono sempre pronte ad allargarsi o a stringersi a seconda dell’occorrenza.

Le fantasie “brinate” ispirate alle atmosfere e alla natura delle foreste nordiche ispirano i motivi che si intrecciano sulle sciarpe e sulle kefieh.La brina, che trasfigura il paesaggio e dissolve le forme, si inserisce tra i motivi dei tessuti sfumandone i contorni:

Anche le sfumature calde della terra rossa dei campi da tennis e le tonalità dei mattoni a vista irrompono negli accessori della collezione invernale per inserti soft, decori, bordature e ricami discreti

Tutta la collezione si sviluppa su tessuti naturali: la lana nelle sue più diverse declinazioni, il cotone, la seta, il modal e una recente incursione in piccole percentuali dicachemire. L’effetto è raffinato e al contempo disinvolto e informale anche per le incurisoni delle atmosfere nipponiche e ai motivi damascati, che si intrecciano e mescola ai motivi pop anni ’60 al design anni ’50.

Tre i macropercorsi tematici a cui si ispirano tutti gli accessori della collezione. Il mondo delle marmette siciliane si evince nei  motivi geometrici e nelle linee morbide di tonalità naturali e sofisticate come il rosa, il cipria e il carne, passando dal beige al grigio con inserti verde salvia

Nelle sciarpe dalla linea basica trova posto uno stile androgino che si distingue per interventi di colore più intensi, come cipria o cherry.I tinti filo sovrappongono motivi tartan, quadri e righe che si ispirano alle flanelle di impronta casual. Nelle sciarpe più femminili, armature sottilmente goffrate ricche di fibre mixate sono la base per stampe piazzate dai tratti informali. Nelle kefieh, disegni vittoriani incorniciati da microstampe giapponesi si adornano di gruppi di nappine in contrasto.

Photo Courtesy by Pyaar Text by Redazione

Advertisements

Pubblicato il marzo 31, 2011, in Preview con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: