L’INTRAMONTABILE STILE E RICERCATEZZA PER LUI E PER LEI BY JACOB COHEN


Per la prossima primavera/estate 2012 Jacob Coh␣n Woman, rinnova il proprio concetto di eleganza naturale, ampliandolo con una serie di linee e proposte, partendo dalla capsule “couture” che vede protagonista indiscussa una donna dinamica e metropolita. E’ il risultato di un’unione esplosiva come quella di Nicola Bardelle, direttore creatico del brand e un “guest” designer Alberto Biani, con lo scopo di ampliare la proposta dei capi pur mantenendo i principi fondanti: sartorialità made in Italy, vestibilità perfetta esclusività.

Protagonisti i cinque tasche comfort in versione denim e tessuti come lino, la seta, il cotone mischiato alla seta e al lino, impreziositi da dettagli come etichette in cavallino, bottoni in madreperla, silver e avorio, fodere in tessuto camicia in diverse che  contraddistinguono il marchio sul mercato. Grazie alle lavorazioni e sperimentazioni sono stati ottenuti effetti e lavaggi originali ed esclusivi che vanno dal dark al bleached chiarissimo, fino ai colori e alle righe sbiadite vintage style e alle stampe pitonate nei toni del rosa e del beige.

Alla collezione si unisce il “denim top Limited Edition”,  realizzati in pregiato Kurabo giapponese comfort, ogni singolo pezzo è riconoscibile grazie alla “J” argentata sull’etichetta in cavallino, al nuovo bottone in palladio e soprattutto alla cimosa decoro sulla tasca posteriore e sul taschino, che si tinge di una inedita tonalità di rosa. Nuovo è anche lo stile military con tasche laterali è ingentilito da ricami di stelle e bottoni a disegno camouflage, i pantaloni navy con la cintura in corda e bottoni in avorio logati con il disegno di un’ancora, il denim glamour si ricopre di luccicanti cristalli Swarovski e gli shorts hanno tasche “a vista” decorate in pizzo macramé, appartenenti alla “Special Edition”.

La ricca proposta continua con la collezione Jacob Cohen Woman P/E 2012 con una serie  di giubbini in denim corti e fascianti sono impreziositi da bottoni in argento anticato e le camicie, sempre in denim, sono realizzate anche in versione misto lino cimosato, accompagnati da camicie bicolori plissettate sulla parte anteriore, con collo alla coreana e bottoncini logati in madreperla, insieme alle polo in maglina bicolori sempre impreziosite da bottoni in madreperla, entrambe subordinate ai capispalla. Lo stile navy ritorna nelle giacche avvitate in jersey e nelle t-shirt, ideali con shorts in seta soft touch, morbida e fresca.

Così come per la donna, anche l’uomo firmato Jacob Cohen predilige la praticità senza rinunciare all’eleganza e alla raffinatezza made in Italy. In una vastissima raccolta di capi, a partire dal denim “must” del brand, sino ai capispalla e alla maglieria, è racchiuso il made in Italy, il comfort, la perfezione nella vestibilità e la qualità dei tessuti, che da sempre hanno contraddistinto il marchio sul mercato. A partire dal denim giapponese Kurabo Kantanmen e il White Oak di Cone Denim USA, trattato a secco e utilizzato per modelli vintage da veri cultori, passando per il denim, le lane prodotte dai migliori lanifici italiani come Loro Piana, Carlo Barbera e Vitale Barberis Canonico, sino ai tessuti come il cotone, il lino, il misto lino dei Fratelli Ormezzano, l’Oxford mischiato alla seta e al modal e la gabardine di produzione Larusmiani.

Le limited edition non sono ancora terminate, e Jacob Cohen non trascura nessun dettaglio. La collezione “Jacob Coh␣n loves Japan”, un progetto dedicato al Giappone post terremoto. Modello cinque tasche proposto con i colori della bandiera giapponese: il cotone bianco porta ricamato sul taschino e sull’etichetta posteriore il Sol Levante, ripreso nella pochette di cotone abbinata. Il capo è stato proposto internamente ad una scatola scatola bianca intitolata “Jacob Coh␣n loves Japan” e il 50% dei ricavi verrà devoluto ad associazioni che intervengono nella ricostruzione post terremoto.

Anche per lui le Limited Special Edition, differenti nell’ utilizzo del White Oak di Cone Denim, trattato a secco per un vintage style di forte impatto, il profilo della cintura cimosato, le fodere in chambray, i rivetti di diverse forme. Si differenziano dal resto della collezione nella cura del dettaglio e nei particolari trattamenti dei tessuti, ad esempio le cuciture a contrasto o con filo spesso “da calzolaio”, ricami multicolor, interni di colore diverso, fodere a stampa camouflage, bretelle vintage style. Special Edition include anche una serie di bermuda tema “marinaro”, con l’ancora impressa sui bottoni silver, ricamata o stampata sulla gamba del pantalone.

Le sorprese con Jacob Cohen non sono ancora terminate. A completare le collezioni ci sono ancora l’ “Academy”, cinque tasche ispirato al mitico pantalone Chino che rimanda a icone come Ernest Heminway e John Fitzgerald Kennedy, la “Jacob Coh␣n Golf Edition” dedicata al mondo del golf con capi base, pantalone lungo e bermuda, proposti sia in bianco, blu, grigio che in madras e a quadretti. E infine, ma non per ultima la Jacon Cohën Man Spring/Summer Collection 2012 è ricca di capi must come  le camicie, le t-shirt dipinte a mano, i giubbini denim dettagliati da nuovi bottoni in rame anticato, le giacche, i pickot, e le “field jacket”.

Photo by Press Office & Text by Maria Pallotta

Annunci

Pubblicato il dicembre 5, 2011, in Preview, Shooting, Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: