Archivi Blog

CAPI LIBERI, RIGOROSI E RICERCATI NEL BACKSTAGE DI SIVIGLIA


Nella storica residenza del Palazzo del Senato, attuale sede dell’archivio di Stato a Milano, Siviglia ha presentato la sera del 14 gennaio 2012 la nuova collezione uomo per il prossimo inverno. La location scelta è indicativa della voglia del brand di affermarsi nel mondo della moda, al livello dei big: in questo palazzo hanno sfilato Max Mara, Alberta Ferretti e tanti altri. In tale contesto è andato in scena il progetto dedicato al prossimo autunno-inverno 2012/13 con un défilé organizzato nel corso di uno champagne-party, arricchito dall’atmosfera soul e R&B creata dall’esibizione della cantante scozzese Emeli Sandé, a rendere esplicito il link tra arte e stile. “Non v’è Arte là dove non v’è stile”, diceva del resto Oscar Wilde. Libero ma mai disordinato, rigoroso ma mai rigido, ricercato ma mai lezioso, individualista ma mai presuntuoso: l’uomo Siviglia guarda agli anni Sessanta, analizza l’autonomia dei giovani dell’epoca, determinati e straordinariamente creativi, ne cattura il mood e lo trasforma in un linguaggio personale, versatile e molto di classe.
Annunci

LINEE OVER E EXTRA LUXURY PER LA CALVIN KLEIN COLLECTION RACCONTATA DA ITALO ZUCCHELLI


Italo Zucchelli, stilista della linea uomo di Calvin Klein Collection, ha illustrato la collezione che stasera ha calcato le passerelle della settimana della moda milanese. L’uomo Calvin Klein è raffinato, ama il dettaglio e il prossimo autunno privilegerà tagli netti e strutturati.

Leggi il resto di questa voce

TOD’S PRESENTA IL VIAGGIO DEL SUO UOMO (ESIGENTE)


Tod’s amplia sempre più la merceologia offerta: scarpe, borse, piccola pelletteria, abbigliamento e… un set da golf in coccodrillo. L’autunno/inverno 2012/13 di Tod’s esalta l’eccellenza del brand nella lavorazione della pelle con una forte impronta formale. Rimangono comunque presenti i modelli tradizionali, che vengono peró rinnovati grazie all’uso del colore. Il DNA di Tod’s, da sempre forte dei valori dell’alta qualità, del fatto a mano, della tradizione artigianale made in Italy e dell’innovazione, trova espressione in materiali pratici, fondi leggeri e dettagli impeccabili. Il nuovo mocassino “Greg” è l’accessorio perfetto per completare un look formale e versatile: il fondo in leggerissima gomma lo rende adatto all’uomo sempre in viaggio, mentre il tacco in cuoio gli conferisce quell’aspetto classico a cui chi ama la raffinatezza non vuole rinunciare. Da sottolineare infine le camicie e le giacche morbidissime in suede, altro classico del marchio che fa capo al gruppo Della Valle.

Leggi il resto di questa voce

L’UOMO ‘MADE IN FENDI’ RICERCA UN HERITAGE ATTUALIZZATO


L’heritage e i valori di Fendi per l’uomo del prossimo autunno 2012 vengono rivisitati, adottando uno stile urbano e contemporaneo. Il brand è stato fondato nel 1918 come laboratorio di pellicceria da Adele Casagrande, e prese il nome odierno dopo il matrimonio con Edoardo Fendi. In un momento come questo, i marchi storici riscoprono gli archivi del passato per rivisitarli e istituire una rinnovata intesa tra tradizione e concept attuali. La nuova silhouette è equilibrata e asciutta, per materiali come il double cashmere, la cover di lana, il popeline jeans, il twill e l’ottoman di seta, l’alpaca e il velluto broccato. L’artigianalità traspare anche dal panno che diventa visone rasato, dal feltro che muta in astrakan, mentre il jersey o la pelle si trasformano in lana. La maglia è doppiata di cuoio e il montone accoppiato con tela di lana. Le cromie della collezione spaziano dal blu pavone al navy, dall’antracite al nero profondo. Per quanto riguarda le calzature, vengono proposti stivaletti e allacciate in panno o cuoio micro-scacchiera optical. Come accessori invece, valigette, portadocumenti e clutch zippate in coccodrillo, selleria o tela jacquard.

Leggi il resto di questa voce

FRANKIE MORELLO DALLA CITY ALLA TRIBU’


Frankie Morello, il brand nato dal mix creativo di Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti sfila sulle passerelle milanesi dal 1998. L’uomo concepito dai due in questa collezione per il prossimo autunno inverno 2012 è un ragazzo che si lascia commistonare da una componente occidentale e da una orientale/etnica. Nel backstage i preparativi incalzano, ma i due creativi si raccontano a Modaonlive. “Quella che vogliamo mettere in scena oggi è una provocazione per chiedersi cos’è la moda. Quello che vedrete sarà lo stimolo per iniziare un lavoro su di sé…”. La collezione si divide in due macro sezioni: una legata al mondo occidentale, del lavoro e del business, l’altra a quello dell’etnico, della terra e del light. E’ così che i 40 outfit che sono usciti in passerella conducono chi guarda verso questo viaggio attraverso dalle giacche supermetallizzate e rigide ad uno stile più light e rilassato.

Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: