Archivi Blog

IL KIMONO STYLE DI I’M ISOLA MARRAS P/E 2012


La nuova collezione I’M Isola Marras per la P/E 2012 è una testimonianza di amore e rispetto per la tradizione giapponese, dall’ikebana alla cerimonia del tè, dalla tradizione letteraria degli Haiku alla tradizionale veste giappionese, il kimono, “l’indumento per eccellenza più semplice e più complicato che esiste – spiega Antonio Marras -. Ho nei suoi confronti un rapporto di timore reverenziale, lo cito con deferenza, solo come idea di massima cercando di non intaccare la sua purezza”.

Per il guardaroba della prossima stagione lo stilista sardo ha scelto quindi di lavorare adottando linee semplici e affusolate, asimmetrie e stratificazioni costruite con tessuti fluidi e cascanti, alternando damaschi, jersey tye&dye e stuoie dipinte, denim stampati e pelle stropicciata.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

ARTE, MODA E TRADIZIONE NELL’INSTALLAZIONE ORIGINE DI ANTONIO MARRAS @WHITE GIUGNO


“E’ stato il luogo a suggerirmi questa performance – spiega a Modaonline Antonio Marras, che nella Sacrestia del Bramante, presso il Chiostro della Basilica di Santa Maria delle Grazie a Milano, ha presentato ieri l’installazione/performance Origine, tra arte, moda e tradizione -. Un luogo magico, religioso e intriso di rigore che mi fatto pensare di potere rappresentare qui una Madonna”. Una rappresentazione vivente, interpretata dall’attrice Marisa Berenson che per questo ruolo si è issata e messa in posa per oltre un’ora sopra una struttura conica alta tre metri e rivestita con 150 gonne antiche della tradizione sarda. “Mi piaceva che questa figura quasi arrivasse al soffitto – spiega ancora Marras -. Quando mi sono chiesto chi potesse incarnare questa Madonna la risposta naturale e immediata è stata Marisa, una donna straordinaria”. Fuori dalla sacrestia, nel giardino del Chiostro, Marras ha fatto sfilare una selezione di capi della collezione P/E 2012 I’M Isola Marras. “Ho focalizzato l’attenzione su una parte della collezione, scegliendo solo abiti bianchi che rappresentassero e rispettassero questo luogo sacro dando anche alle modelle una connotazione angelica e virginale”. Dal 19 al 21 giugno l’installazione Origine sarà esposta presso la Lounge del salone White Giugno.

Photo & text by Silvia Sammarro

HAIR TREND – CLIP ART BY WELLA PROFESSIONALS @ BACKSTAGE ANTONIO MARRAS, MILAN FASHION WEEK


Nel backstage di Antonio Marras, teste mignon e molto eleganti, volumi contenuti e forme poco rigide, con una forte ispirazione agli Anni Quaranta e Cinquanta. Piccoli chignon bassi che si fondono nella morbida onda del ciuffo, con la parte laterale dell’acconciatura aderente e arrotolata alla riga, laterale anch’essa, per allungare il look nell’insieme.

“Ho voluto creare un look che celebrasse la bellezza dell’imperfezione. Sono partito dall’ispirazione di Antonio per sua madre ed ho unito questo aspetto con riferimenti più generali, dal romanticismo rinascimentale alle pin up Anni Cinquanta”  spiega Eugene Souleiman, Global Creative Director Wella Professionals .

“La donna di Antonio Marras ha un forte senso di autocoscienza e non ha paura di mostrare aspetti differenti del suo carattere – continua Eugene Souleiman (nella foto sopra) -,  per cui ho mantenuto l’aspetto dei capelli incredibilmente morbido nella parte posteriore, mentre in quella anteriore la silhouette ha una intenzionale linearità che le induce quasi un aspetto mascolino”.

Un mix di struttura, fluidità e scultura per una acconciuatura che cambia aspetto a seconda del punto di osservazione e che Souleiman ha realizzato partendo dal nuovo Wella Professionals Velvet Amplifier Style Primer per rendere i capelli malleabili e corposi,  dando lucentezza e tenuta con Perfect Setting Blow Dry Lotion e quindi fissando la linea del look con Stay Essential Finishing Spray.

“Per questa acconciatura elegante ma destrutturata, si parte da una riga laterale che viene fatta con un piccolo torchon e rende quindi la forma abbastanza quadrata – spiega Sergio Carlucci  cofondatore di Toni&Guy Italia, team di hairstylst che ha lavorato al fianco di Souleiman nel backstage di Antonio Marras -. Tutti i capelli vengono legati con una coda bassa e girati su se stessi e all’indentro, quindi fermati con delle piccole mollette. Importante separare leggermente i capelli per dare un look destrutturato e renderlo contemporaneo”.

Photo courtesy by press office Wella Professionals, Silvia Sammarro, Gianni Pucci –
text by Silvia Sammarro

MAKE UP TREND – RED LIPS BY MAC @ ANTONIO MARRAS, MILAN FASHION WEEK


Per focalizzare il ritratto femminile in stile Anni Cinquanta che ispira la collezione A/I di Antonio Marras, la make up artist Lisa Butler ha realizzato con MAC un look che punta tutto sulle labbra e lascia il viso pulito, senza fondotinta, su cui si passa solo qualche tocco di concealer per cancellare imperfezioni e zone d’ombra. Il rosso luminoso che veste la bocca è realizzato con l’uso di due nuance e la sovrapposizione di rossetto e matita, ma in una successione contraria a quella tradizionale. Una volta realizzata la base, passando il lipstick basic red  sul labbro superiore e quello orange sul labbro inferiore, il tratto di matita nelle nuance corrispondenti fissa e opacizza il colore.

Photo by Gianni Pucci, Silvia Sammarro; text by Silvia Sammarro

LO SGUARDO LONDINESE DI I’M ISOLA MARRAS A/I 2011/12


Sabato 26 febbraio Antonio Marras ha presentato a Milano la nuova collezione dell’etichetta I’M Isola Marras con un allestimento che ricreava atmosfere londinesi. “In questa collezione abbiamo cercato di trasportare un concetto di urban-tribal-chic, per una donna che ha elementi chiaramente riconducibili al mio DNA, quelli che sono i codici e le caratteristiche di Isola Marras ma rivisti in una chiave assolutamente urbana – ci ha spiegato lo stilista Antonio Marras -. Abbiamo ricreato un ambiente che è come una sorta di parco, nel quale attraverso le finestre vedi il mondo e a tua volta sei visto. I look che abbiamo estrapolato dalla collezione sono pienamente nel nostro spirito, con una aggiunta di elementi un pò dissonanti, come gli origami di carta che hanno in testa le ragazze. Un daywear che si può tranquillamente traslare verso la sera, con pezzi sovrapposti uno sull’altro, una stratificazione che può essere poi comunque scomposta e riadattata a seconda delle occasioni”.

Photo & text by Silvia Sammarro

Antonio Marras backstage


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: