Archivi Blog

LUCIA ODESCALCHI APRE LE PORTE DELLA SUA FACTORY ORAFA


Una vera e propria factory dove creare, sperimentare ed anche confrontarsi con il pubblico. In occasione di AltaRoma Lucia Odescalchi ha aperto le porte del suo laboratorio/atelier ospitato nelle ex sale dell’archivio del palazzo di famiglia in Piazza S.S. Apostoli 81 a Roma. Un luogo all’interno del quale nascono e vengono vendute creazioni orafe di altissimo artigianato pensate per donne moderne alla ricerca di gioielli duttili da poter indossare nella vita quotidiana…

La factory di Lucia Odescalchi è ospitata all’interno di quello che sino  poco tempo fa era la sede dell’archivio ove venivano custoditi importanti documenti storici appartenenti alla famiglia

Lucia Odescalchi indossa due sue creazioni interamente realizzate a mano

Abbinamenti materici inusuali danno vita a vistosi gioielli capaci di mettere in luce le peculiarità dell’Hand Made. “Una donna per apprezzare un gioiello se lo deve godere e, quindi, mettere”. Con queste parole Lucia Odescalchi sintetizza la filosofia che guida il suo progetto

Le creazioni orafe trovano spazio in inedite teche ricavate ove sino a poco tempo fa erano conservate carte e pergamene.

Il laboratorio orafo è parte integrante della factory. E i gioielli prendono vita tra una discussione tra creativi/artigiani e la visita di una cliente

Acciaio, oro, pietre, legno, titanio, pirite… i mix materici non hanno limiti. “La vita oggi è cambiata e le persone sono alla ricerca di qualcosa di creativo ma la tempo stesso di qualcosa da poter indossare senza problemi. L’acciaio è estremamente mettibile, non è meno donante di altri metalli ed è molto glamour”.

Design, creatività, ma estrema attenzione anche alla portabilità dei singoli pezzi. E se la pietra è pesante viene bilanciata da una montatura che si appoggia sulle falangi per mantenere l’anello in perfetto equilibrio

“Il metallo suggerisce le forme, le accenna appena e proprio nelle pause, nei volumi mancanti, nelle suggestioni pieno-vuoto, nel dialogo realtà sogno, nasce l’interattività con l’immaginazione, l’armonia e il fascino del gioiello”.

… ma il punto di partenza ed il fulcro dell’intero progetto è e resta il laboratorio ove vengono plasmati passo a passo gioielli. “Tutto quello che facciamo qui è fatto prima di tutto con passione. Perché la passione è il motore della ricerca”.

Sperimentare, mixare, montare e smontare sino a quando non si raggiunge il risultato desiderato, che spesso è assolutamente diverso dall’idea iniziale. “Le creazioni orafe si disegnano, ma poi si trasformano in fase di realizzazione. E’ proprio questa la peculiarità di oggetti che nascono dal vero artigianato”.

Suggerimenti geometrici che si tendono sul corpo. Un divenire di forme e volumi tesi alla ricerca del punto d’incontro tra geometria e sinuosità, rigore e gentilezza.

Nessun limite al raggio d’azione. Ed il gioiello approda in tutta la sua trionfalità anche su preziose clutch in coccodrillo. Per accessori d’autore capaci di trasmettere l’amore, la passione e la ricerca che sta dietro ad essi. “Perché tutto è bene ricordarlo, parte sempre da una pietra più o meno preziosa che sia”….

 

 

 

 

FENDI PRESENTA “THE WHISPERED DIRECTORY OF CRAFTSMANSHIP”


E’ un omaggio all’ineguagliabile eredità Italiana dell’Artigianato la guida che Fendi ha presentato nella serata di mercoledì 15 dicembre a Milano, presso lo showroom Fendi Casa in Via Durini, 11. Il libro The Whispered Directory of Craftsmanship, una guida Contemporanea sull’arte del fatto a mano in Italia, è stato il protagonista della serata, ed è stato presentato agli ospiti sotto forma di mostra fotografica. La sua struttura apparentemente rigida, in ordine alfabetico, si combina con la creatività dei contenuti, una continua contaminazione dove  icone, storie, saggi, progetti di ricerca trovano il loro proprio spazio sotto una certa lettera, unendo universi come arte, architettura, design, cibo, moda e musica in un unico “Libro Senza Tempo”. Così nel volume sono trattati diversi pezzi storici, dal Riva-Aquarama, uno yacht in legno disegnato negli Anni Cinquanta e particolarmente amato durante il periodo italiano della Dolce Vita, o il prezioso Cuoio Romano utilizzato dalla maison Fendi per la Selleria, o scoprire del tradizionale gelato Grom, fatto a mano solo con ingredienti naturali. The Whispered Directory of Craftsmanship, pubblicato dalla Casa Editrice Electa, è in vendita nelle principali boutiques Fendi ed in selezionate librerie, in versione italiana e inglese. La presentazione del libro è avvenuta nel nuovo showroom Luxury Living-Fendi Casa che, all’interno del suo spazio, espone il meglio del Made in Italy.

 

Alexia Niedzielski ed Elizabeth Von Guitman

Alexia Niedzielski

il DJ Riccardo Slavik

Martina Mondadori e Coco Brandolini d’Adda

Carlo Mazzoni

Paola Pecori Gilardi

Photo courtesy of Fendi, text by Chiara Zappacenere

LA RAFFINATA P/E 2011 DI LEU LOCATI @MIPEL


L’inconfondibile tocco di Leu Locati torna ancora a Mipel con le sue novità per la stagione estiva. Tra borse preziose e clutch ricamate, spuntano le prime proposte maschili, sempre caratterizzate dalla scelta di pellami di qualità e rifiniture artigianali.

Photo & text by Chiara Zappacenere

ALTAROMA – LIMITED UNLIMITED – DIEGO DOLCINI


“Sono molto felice di essere stato invitato a far parte di questo progetto – ha spiegato a Modaonlive Diego Dolcini -. Ritengo che, essendo italiano, sia fondamentale sostenere iniziative di questo genere e soprattutto essere presenti anche sulla piazza di Roma che mi auguro vada avanti in questa direzione crescendo nei contenuti e mostrando la nuova faccia della Couture”

Photo & Text by Cristina Mello-Grand

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: