Archivi Blog

IL “RITO DI VESTIRSI” BY LEVI’S SCENDE IN PASSERELLA CON LA PRIMA COLLEZIONE


Quale periodo migliore se non la fashion week newyorkese? Fonte di ispirazione la settimana dedicata alla moda, per la presentazione a livello globale di Levi’s. Il cosiddetto “rito di vestirsi” è il concetto dal brand sempre sostenuto e che lo spinge il 15 febbraio a presentare la nuovissima collezione presso lo spazio Mercer 82 a SoHo, che oltre ad essere presentata tramite una sfilata è stata esposta in una galleria d’arte, tramite una serie di installazioni-scultura che personificavano lo “spazio temporale e lo stile del consumatore”, identificando non solo un codice d’abbigliamento, ma un vero e proprio stile di vita.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

SOBRIETA’ E SARTORIALITA’ PER JIL SANDER NAVY FW 12/13


Conosciuta per il minimalismo e il suo stile sobrio, Jil Sander Navy, per la prossima stagione fredda riconferma la rigidità delle forme e il classicismo dei tagli.  L’azienda non si smentisce e propone capi dai toni neutri del beige, bianco e nero, abbinati a colori dai toni accesi come il rosso sino al celeste polvere che si stagliano su cappotti, scamiciati e gonne a pieghe. Eleganza estrema sottolineata da twin set monocromatici bordati da righe black & white indossati con gonne balloon o semplici tubini.

Leggi il resto di questa voce

I MINERALI ISPIRANO LA PRE FALL 12 CHE PORTA IL NOME DI ISSEY MIYAKE


Questa volta fonte di ispirazione della collezione invernale, i minerali. Il quarzo, l’acquamarina, il verde dello smeraldo, il blu del zaffiro, nelle forme e nei colori plasmano i capi della prossima stagione gelida. Il brand Issey Miyake ha scelto capi funzionali ed everyday dall’impronta strutturata. Cappotti dalle fogge classiche arricchiti da onde irregolari nelle forme e nei colori. Fermati da voluminosi bottoni ton sur ton che danno maggior risalto al viso. Se le forme dei capispalla sono over, rigide e classicheggianti sono i pants e i gilet che creano contrasto con l’accessorio e lo stesso cappotto.

Leggi il resto di questa voce

MOOD PUNK E PRINT ANIMALIER SI INTRECCIANO PER EDUN


Edun vola in Africa per la prossima stagione invernale mettendo da parte solo per qualche istante l’animo punk.  L’unione di colori, stampe animalier e maglierie oversize si intrecciano con colori fluo, pelle, stampe tartan e tessuti tecnici, per creare una collezione innovativa e senza confronti. Energie tipicamente africane e mood punk sono per il designer Sharon Wauchob i punti cardini dell’intera collezione. Ad affiancare la maglieria sono le gonne e minigonne realizzate con tessuti fantasia, dove giraffe, zebre e gazzelle si rincorrono libere lungo tutto il tessuto tartan o sulla seta. Gli alberi di baobab in paesaggi desertici si stagliano invece decisi su chiffon e taffetà. .

Leggi il resto di questa voce

PROVOCAZIONE D’IMPRONTA COUTURE PER VIKTOR & ROLF


Avanguardia, provocazione ed eleganza sono i mantra della pre-fall 2012 che porta il nome di Viktor & Rolf. I due designers continuano sulla scia della provocazione, proponendo vere e proprie forme d’arte ispirate ad una donna Vittoriana reinterpretata. Forme classicheggianti si sviluppano verticalmente grazie all’utilizzo di tessuti che scendono morbidi accompagnando le forme. Che siano tubini, dress o pantaloni vita alta poco importa, l’importante per i designers è evidenziare il punto vita. 

Leggi il resto di questa voce

STILE SENZA TEMPO PER LA PRE-FALL 2012 FIRMATA ROCHAS


Capi basic ed evergreen reinterpretati in maniera avanguardistica per Rochas. Più di novant’anni di stile per l’azienda parigina si racchiudono oggi nella nuovissima collezione pre-fall 2012. Cardigan e pull in maglia miscelati al broccato dal carattere sofisticato vanno subordinati a giacche e cappotti dalle forme severe, alternati a parka indossati con leggeri e fluttuanti abiti.

Leggi il resto di questa voce

LA FEMMINILITA’ FIRMATA GENNY ATTINGE DAL GUARDAROBA MASCHILE


Eleganza male female per l’esordiente collezione pre fall 2012 firmata Genny. Una donna che attinge dal guardaroba del proprio boy friend o marito per reinterpretare in una chiave tutta nuova capi classici maschili come le giacche strutturate e i pants, che insieme a tessuti come la flanella, il rigato e il mohair,adoperato per cappotti e trench che risaltano le spalle e accompagnano morbidi i movimenti della donna che li indossa.

Lusso accennato e mai ostentato per le pellicce shearling in tonalità ambrate mescolato a murmasky e volpi rosse, alternate a morbidi lapin epilati ad effetto cachemire con colli in volpi argentate e castori decolorati ed intagliati a laser, per donare al capo comfort e leggerezza.

Leggi il resto di questa voce

ELEGANZA ESTREMA PER LA PRE-FALL 2012 FIRMATA ELIE SAAB


Total look monocromatici interrotti da margini di colore che bordano i capi, eleganza futuristica e capi scultorei per il designer libanese Elie Saab. Per la collezione pre-fall 2012 ready to wear, lo stilista noto come couturier, porta in scena capispalla dai tagli over abbinati a pants o tubini dalle forme austere e classiche. Sulla scia del beige viaggiano i total look prediletti per look everyday chic. Dress o skirt che segnano in punto vita e scendono poi morbidi lungo il corpo interrompendosi al ginocchio, si alternano ad abiti lunghi per la sera dalle forme asimmetriche.

Leggi il resto di questa voce

FORME AUDACI E FIGURE LONGILINEE PER LA PRE-FALL 2012 DELLA MAISON PARIGINA KENZO


La prima collezione ha riscosso tantissimo successo, con la seconda accadrà lo stesso e forse anche di più. Di chi stiamo parlando?

Due designers,Humberto Leon e Carol Lim, che dagli States giungono nella maison parigina per unire lo stile parisienne all’inconfondibile stile oltre oceano. Dal primo istante adorati dal pubblico sono complici più che mai. I due designers a capo della maison parigina Kenzo per la prossima stagione invernale fanno leva su forme audaci, texture e nuove proporzioni. Una collezione, quella della Pre Fall 2012 che si sviluppa in senso verticale attraverso giacche e capispalla sartoriali che creano figure dall’atteggiamento sottile.

La maglieria dalle fogge morbide e comfortable si scontra e incontra con figure dall’aspetto longilineo, creando giochi di livelli e nuovi equilibri, resi unici dall’accostamento di accessori come gloves ton sur ton, scarpe con maxi plateau e maxi suola, borse e stivaletti, che riprendono nei toni la palette del resto delll’outfit.

Leggi il resto di questa voce

BRASILIA, LA CITTA’ DELL’INCERTEZZA. FONTE DI ISPIRAZIONE PER L’ADV FIRMATO Y3


“Sono stata ispirata dall’androginia del design di Yohji Yamamoto, ho cercato di trasporre il dualismo degli abiti sul video e nelle immagini. Per la campagna P/E 2012 ho giocato con molteplici influenze, ispirata dalla letteratura e dall’architettura modernista, una corrente che è lei stessa fusione di mantra politici e architettonici, sia surreali che concreti.” Così Collier Schorr, ideatrice della campagna adv firmata Y-3 dedicata alla collezione primavera/estate 2012, racconta la propria avventura.

Ispirata alla città di Brasilia, è il risultato di immagini unite a xerografie di una Brasilia d’archivio, con lo scopo di sottolineare il sottile equilibrio tra il corpo e gli spazi che lo circondano. Ambientato in questa città dal sapore architettonico e modernista, il viaggio che porta la firma di Schorr, racconta la Brasilia del 1960, definita come la città dell’incertezza e dove le  immagini della campagna realizzata per il brand, sono la meditazione su un senso della diversità nato con il progresso. Causa del limite tra l’uomo e l’ambiente che lo circonda

A completare la campagna adv del marchio, un mood film realizzato dalla stessa artista, Collier Schorr che afferma: “Se si tratta di una terra, allora è stata spogliata da lungo tempo di ciò che si trova aldilà dei suoi confini.”

‘Il Precipizio’ è un film “a strati”: dalla scena iniziale, che ci introduce in una “storia dentro una storia”, al paesaggio proiettato che si trova alle spalle degli attori e allo stesso tempo li sovrasta, ancora una volta a sottolineare il disagio esistente tra l’uomo e l’ambiente. A far da sfondo ai filmati una originale colonna sonora tratta da fonti diverse: registrazioni ambientali, vecchi film di fantascienza e brani di The Disintegration Loops di William Basinski.

Photo by Press Office & Text by Maria Pallotta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: