Archivi Blog

INEDITI CONTRASTI ANIMANO IL BACKSTAGE DI ERMANNO SCERVINO


Una fila di cadetti in alta uniforme della Scuola Militare Teuliè accoglie gli ospiti della sfilata P/E 2012 di Ermanno Scervino che mette in scena una collezione giocata sui contrasti. Sportswear e couture danno vita ad abiti che, come spiega lo stilista “affascinano più che stupire”.

L’esercizio stilistico di Ermanno si espleta in una continua ricerca di intersezioni materiche giocate su dualismi cromatici che prediligono il binomio bianco/azzurro…

…senza, però disdegnare tocchi accesi di verdi sofisticati. Cromatismo perfetto per la proposta che sul busto vira verso una raffinata reinterpretazione di un esternabilissimo intimo d’antan per poi proseguire su gonne allungate, che vanno a definire una silhouette verticalizzata. Punto di giunzione la vita. Sottolineata e racchiusa in una “infinita” cintura in cuoio da cingere in un eterno gioco di volute

Leggi il resto di questa voce

Annunci

SQUILIBRIO APPARENTE DI FORME E VOLUMI PER LA F/W 11/12 DI SYLVIO GIARDINA


Si basa sullo studio di una nuova silhouette e sulle contaminazioni con il mondo dell’arte e del design la collezione F/W 11/12 di Sylvio Giardina. L’indagine stilistica si dirige verso un baricentro dislocato, uno squilibrio apparente delle forme, dei volumi e dei tagli assemblati in pannelli asimmetrici che ridisegnano la figura. Le nuove architetture rielaborano le proporzioni canoniche attingendo dalla cultura dell’alta sartria italiana rivista con un respiro estremamente contemporaneo. E così la manica abbandona il giro nascendo da un unico taglio di stoffa e le curve e ricami a filo su jersey incontrano le linee delle trame cucite con nuovi tagli. Il tutto all’interno di una palette cromatica concentrata su colori sintetici che spaziano dall’ helio-blue fino al giallo cadmium, che si fondono con il grigio antracite e il bianco impuro delle lane invernali. Fibbie e vistose cinture di specchio e plexiglass colorato escono, in rilievo, dai tessuti invernali diventandone elemento scultoreo.

Photo by Severine Queyras;  Text by Redazione

ISPIRAZIONI BRITISH PER IL GIORNO E ATMOSFERE SOFISTICATE LA SERA PER LUISA SPAGNOLI #2


Nella collezione firmata Luisa Spagnoli per l’autunno/inverno 2011-12 la maglieria è protagonista, insieme a  mantelle in tutte le forme. Innovate le linee, rese asimmetriche e declinate nel poncho double face e nel pull oversize a trecce tricot. Casual chic giorno, diventa più couture la sera, e l’ ispirazione campagna british per il daywear in colori naturali come beige e marrone, sabbia, ghiaccio, affiancati dal forte verde bottiglia, con tocchi di acceso fucsia, rosso, anche solo nei dettagli, senza dimenticare i tradizionali bianco, nero e blu lascia spazio allo stile bon ton per le giacche di linea maschile strette in vita dalle cinture. Inoltre, piccoli tailleur in pied-de-poule e tweed, flanella, velluto e pelle si fanno notare nelle proposte per la quotidianità. La sera si fa più sofisticata e preziosa con materiali come angora, velluto, e dettagli di ricami Swaroski e paillettes, uniti ad accessori versatili come borse e stole in pelliccia maculata o color miele, e colli in cincillà chiusi da fiocchi di raso e cinture alte. Non mancano cappelli e guanti in ogni colore, e bijoux come orecchini, collari e bracciali.

Photo & Text by Monica Codegoni Bessi

ISPIRAZIONI BRITISH PER IL GIORNO E ATMOSFERE SOFISTICATE PER LUISA SPAGNOLI #1


Nella collezione firmata Luisa Spagnoli per l’autunno/inverno 2011-12 la maglieria è protagonista, insieme a  mantelle in tutte le forme. Innovate le linee, rese asimmetriche e declinate nel poncho double face e nel pull oversize a trecce tricot. Casual chic giorno, diventa più couture la sera, e l’ ispirazione campagna british per il daywear in colori naturali come beige e marrone, sabbia, ghiaccio, affiancati dal forte verde bottiglia, con tocchi di acceso fucsia, rosso, anche solo nei dettagli, senza dimenticare i tradizionali bianco, nero e blu lascia spazio allo stile bon ton per le giacche di linea maschile strette in vita dalle cinture. Inoltre, piccoli tailleur in pied-de-poule e tweed, flanella, velluto e pelle si fanno notare nelle proposte per la quotidianità. La sera si fa più sofisticata e preziosa con materiali come angora, velluto, e dettagli di ricami Swaroski e paillettes, uniti ad accessori versatili come borse e stole in pelliccia maculata o color miele, e colli in cincillà chiusi da fiocchi di raso e cinture alte. Non mancano cappelli e guanti in ogni colore, e bijoux come orecchini, collari e bracciali.

Photo & Text by Monica Codegoni Bessi

LA COUTURE DI ALBERTOCARLO TEATROSTUDIO IN PASSERELLA A PORDENONE


Una scelta precisa, legata alla sua terra d’origine, quella perpetrata da Alberto Carlo Varnier Piotti che ha scelto di far sfilare le sue creazioni couture per il prossimo inverno all’interno della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea A. Pizzinato a Pordenone davanti ad un parterre composto da 450 invitati esclusivi. Il giovanissimo couturier (ha solo 27 anni) si è cimentato in una serie di esercizi di stile che affianco a scelte materiche tanto ricche quanto raffinate hanno messo in luce una capacità sartoriale supportata da un’artigianalità sempre più rara da reperire. Ricercatissimi anche gli accessori, elementi di estrema sperimentazione, anch’essi completamente hand made e realizzati  ad artigiani veneti e friulani scelti uno per uno dalla maison

Ultimi ritocchi nel backstage del fashion show

Tagli impeccabili ma gusto attuale per proposte di prêt-à-couture

Abiti da red carpet il cui rigore esalta i dettagli couture

Il giovanissimo couturier con una modella il cui viso è incorniciato da un ventaglio di piume dinandù

Un mood un po’ retrò aleggia in passerella. Per un’eleganza assolutamente atemporale

Schiene in vista negli abiti da grand soirèe sul cui strascico aleggiano piume elemento particolarmente amato dal giovane couturier

Dicotomie materiche gocate sul lucido/opaco forniscono alle creazioni un effetti glam

Accessori sì, ma con discrezione. Il bon ton aleggia in passerella e si concede piccoli vezzi raffinati e ricercati

Text by Cristina Mello-Grand; Photo by Press Office

ELIE SAAB S/S 2011 BACKSTAGE @PARIS FASHION WEEK


Nel bakstage del defilé Elie Saab per la prossima Primavera/Estate 2011 insieme allo stilista libanese che sulle passerelle della fashion week parigina ha fatto sfilare mercoledì 6 ottobre una collezione di alta sartoria ispirata agli Anni Settanta e alle sue icone Bianca Jagger e Diane von Furstenberg: lunghe toilette da sera con scollature profonde, spacchi o strascico, e poi completi da giorno e mini dress, tutti in materiali e decori iper lussuosi.

Photo by: courtesy Elie Saab; Text by: Silvia Sammarro

 

 

GATTINONI PREVIEW HAUTE COUTURE A/I 2010/2011


Guillermo Mariotto, direttore creativo di Gattinoni, ha illustrato all’interno dello storico Atelier romano di via Toscana della griffe, i macro temi della collezione Couture A/I 2010/2011. Dedicata ad IT GIRL, belle, dannate e pericolose che, figlie di una società multietnica, scelgono di calcare i red carpet  ammantare in preziose creazioni giocate su un mix’n’match di culture, tradizioni e religioni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: