Archivi Blog

GIANNI DE BENEDITTIS TRASFORMA I GIOIELLI IN PREZIOSI COMPLEMENTI D’ARREDO


Si chiama “Complementi d’arredo” la collezione di preziosi che Gianni De Benedittis, mente creativa del brand futuro Remoto, vincitore del concorso Who is on Next? per la categoria gioielli, ha disegnato per la sfilata di Haute Couture della Maison Gattinoni


100 grammi d’oro e mezzo carato di brillanti uniti alla creatività di Gianni De Benedittis danno vita all’anello orinatoio e all’anello-bracciale Water, omaggi del jewellery designer a Duchamp. Pezzi must della collezione che, attraverso una componente ludica ed ironica di denuncia tenta di conciliare l’idea di una paradossale ottimizzazione del riciclo con una nuova significazione dei simboli scatologici

Leggi il resto di questa voce

Annunci

WALKING AROUND MIPEL @RHO FIERA, MILAN


Un viaggio fotografico all’interno del Mipel, manifestazione dedicata all’accessorio in corso questi giorni a Rho Fiera, Milano. La 99esima edizione del salone dedicata all’accessorio ha messo in mostra pezzi dove arte, creatività e nostalgia per gli anni passati si miscelano. Tra le aziende espositrici gli ombrelli multicolor firmati Moschino, gli ingranaggi multicolor che disegnano le fantasie di Marcorossi, la valigeria in policarbonato di Roncato e le borse oversize di Sequoia Paris. Le nuove proposte  si dividono dalla zona vintage che ha un’area tutta per sè e che si conclude con una mostra di 100 cappelli intitolata “L’ultima frivolezza” a cura di Franco Jacassi.

Valigeria Roncato

Chic – Chiquilla

Sequoia

Marcorossi

Moschino

Ripani, Massimo Trulli, Bric’s per Campari, Arcadia, Gianfranco Sisti, Baiadera . . .

Photo by Umberto Primiceri, Marina Pallotta & Text by Marina Pallotta

ANIMA WILD E SHAPES SIXTIES PER L’A/I 2011/2012 DI GATTINONI


Una visione inedita dell’Africa, sapientemente descritta nel bestseller di Karen Blixen, che approda, prepotente, con i suoi cromatismi, la sua natura, la sua cultura ed i suoi paesaggi incontaminati su abiti di ispirazione Sixties. E’ questo il mood della collezione Prêt-à-Porter A/I 2011/2012 di Gattinoni che mette in scena un etno-addict dallo spirito fauve e into the wild che non sa, però, rinunciare ad indossare capi dal sapore bon ton

Satin e georgette dalla stampa ad effetto coriandolo per abiti dalla linea a trapezio arricchiti da budellini sartoriali a guarnire le spalle

La gamma delle bags della iconica linea Planetarium si amplia con una serie di nuovi modelli

Dettagli sartoriali su giacche e cappotti dal taglio maschile in panno di cachemire realizzate con gioco di intarsi bicolori

Gorgiere di piume ipercromatiche si appoggiano leggere su sahariane invernali

Bagagli rigidi dal sapore retrò per la donna traveller

Desert shades per capi dal sapore couture che spaziano dagli abiti su cui si stagliano giochi di intarsi e di applicazioni di perle e cristalli a gonne in panno ricamato dall’effetto tatoo

Sulle clutch piatte ed orizzontali viene ripreso il tema del bicromatismo nei colori della terra

 

La stampa ad effetto coriandolo illumina capi realizzati in aatin e georgette

Photo & Text by Cristina Mello-Grand

GATTINONI IN MOSTRA A ROMA MODA E STELLE DELLA HOLLYWOOD SUL TEVERE


E’ un omaggio a Fernanda Gattinoni e al rapporto tra la grande sarta italiana  e alcune tra le maggiori dive degli anni della Hollywood sul Tevere e della Dolce Vita la mostra inaugurata in occasione di AltaRoma che sino al prossimo 10 marzo sarà ospitata nella sede del Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative, Costume e Moda dei secoli  XIX e  XX. Gli abiti del guardaroba privato e i costumi di scena di Europa 51 (1952) e Fiore di Cactus (1969)  realizzati per Ingrid Bergman, sono esposti affianco a quelli realizzati per Lana Turner, affezionata cliente di Fernanda. Passando attraverso ad alcuni esemplari della collezione Casanova (1958) appartenuti a Kim Novak, si arriva alla micro-collezione di petites robes noires, provenienti dal guardaroba personale di Anna Magnani. Una speciale è, infine, dedicata ad Audrey Hepburn e ai costumi che Fernanda Gattinoni le realizzò per il ruolo di Natasha in Guerra e Pace (1956).

Due creazioni di Fernanda Gattoni rispettivamente del 1952 e del 1957 realizzati per Lana Turner

Dettaglio di un abito realizzato nel 1955 per Ingrid Bergman

Abito del 1954 realizzato per Anna Magnani

Una serie di fotografie che illustrano il rapporto tra Fernanda Gattinoni e molte stelle del cinema internazionale fanno da sfondo agli abiti di scena e di vita

Petites robes noires, provenienti dal guardaroba personale di Anna Magnani

Photo & Text by Cristina Mello-Grand

MASH-UP. 10 ANNI DI COMUNICAZIONE FIRMATA BARRELLA E TOPOLIBELLULA PER GATTINONI


Una carrellata di immagini delle campagne di Gattinoni, storica maison romana che da sempre comunica non solo attraverso i suoi abiti, ma anche attraverso i messaggi che da essi prendono il via, mixate a claims tanto sugestivi quanto incomprensibili che ne consentono una rivisitazione in chiave attuale. E’ questa, in sintesi, la filosofia che sta dietro a Mash-up, sperimentazione artistica che durante la settimana della haute couture capitolina il fotografo Antonio Barrella e l’art director Luca Cosenza hanno messo in scena allo Studio Orizzonte di Via Barberini.

Photo & Text by Cristina Mello-Grand

“BAGS FOR AFRICA” @SALA TIEPOLO, PALAZZO CLERICI, MILANO


Ventiquattro borse per uno scopo comune, l’Africa. Dalla Sala Tiepolo di Palazzo Clerici a Milano, le immagini dell’asta che ha visto protagonisti ventiquattro nomi della moda italiana, uniti nel dare sostegno, attraverso la donazione di pezzi unici ed esclusivi, a COOPI, organizzazione non governativa impegnata da quarantacinque anni in azioni di sostegno nei Paesi più bisognosi del mondo. Grazie al ricavato, nell’estate 2011 inizieranno infatti i lavori di realizzazione di una sartoria in Senegal a Ziguinchor nella zona di Casamance.

Photo by: COOPI & Marta Stella Text by: Marta Stella

GATTINONI LANCIA UN BEACHWEAR “PLANETARIUM”


Ha debuttato ieri, in piena fashion week milanese, la nuova collezione beachwear firmata Gattinoni. Realizzata in house e interamente declinata sulla iconica stampa Planetarium la collezione è composta da 90 pezzi e spazia dai costumi da bagno ad una ricca gamma di  capi fuori acqua. Da abbinare per un total look d’autore con borse in PVC ed insert stampati

Photo & Text by Cristina Mello-Grand

GATTINONI PREVIEW HAUTE COUTURE A/I 2010/2011


Guillermo Mariotto, direttore creativo di Gattinoni, ha illustrato all’interno dello storico Atelier romano di via Toscana della griffe, i macro temi della collezione Couture A/I 2010/2011. Dedicata ad IT GIRL, belle, dannate e pericolose che, figlie di una società multietnica, scelgono di calcare i red carpet  ammantare in preziose creazioni giocate su un mix’n’match di culture, tradizioni e religioni

Gattinoni preview


FROM ALTA MODA FASHION WEEK IN ROME… GATTINONI P/E 2010!


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: