Archivi Blog

A TASTE OF… AUTUMN/WINTER 2011-12: AGNONA #2


Un anticipo dell’ autunno/inverno 2011-12: per ora le tempistiche ci vedono alle prese con i primi caldi, ma nulla vieta di cominciare a dare un’occhiata alle collezioni della prossima stagione, per iniziare a visionare e scegliere i capi del guardaroba invernale. Per Agnona, i materiali sono preziosi e classici: cashmere, feltro di cashmere, angora, lana (anche in fantasie pied-de-poule) e cotone strech per cappotti, maglioni dolcevita e caldi pantaloni, che si affiancano alla pelle delle borse per capi dalle forme classiche e tonalità rassicuranti come beige, blu, grigio, ravvivati da tocchi accesi di arancione, verde bosco e bianco ghiaccio.

Photo Courtesy by Agnona Text by Redazione

Annunci

A TASTE OF… AUTUMN/WINTER 2011-12: AGNONA #1


Un anticipo dell’ autunno/inverno 2011-12: per ora le tempistiche ci vedono alle prese con i primi caldi, ma nulla vieta di cominciare a dare un’occhiata alle collezioni della prossima stagione, per iniziare a visionare e scegliere i capi del guardaroba invernale. Per Agnona, i materiali sono preziosi e classici: cashmere, feltro di cashmere, angora, lana (anche in fantasie pied-de-poule) e cotone strech per cappotti, maglioni dolcevita e caldi pantaloni, che si affiancano alla pelle delle borse per capi dalle forme classiche e tonalità rassicuranti come beige, blu, grigio, ravvivati da tocchi accesi di arancione, verde bosco e bianco ghiaccio.

Photo Courtesy by Agnona Text by Redazione

PAESAGGI SCOZZESI E SCENARI METROPOLITANI PER LA DONNA DI BALLANTYNE


Atmosfere distese per il guardaroba della donna Ballantyne, che il prossimo inverno vede fondersi tradizione e contemporaneità, in un gioco di contrasti anche cromatico dove i toni freddi del nero e del grigio antracite si mescolano alle nuance calde dei beige, del bronzo e del biscotto, affiancate inoltre dal blu che viro verso l’indigo. Senza dimenticare i toni accesi del giallo e del rosso per il Diamond, icona del marchio. I filati sono di alto pregio: accanto al classico cashmere, la lana merinos, l’alpaca, per raffinate lavorazioni a coste che esaltano la preziosità del filato. La tradizione non viene trascurata, con i motivi decorativi intarsiati a mano e la maglieria che vede protagonisti scolli profondi e lunghezze avvolgenti.

Photo & Text by Monica Codegoni Bessi

L’ IMPAVIDO CONDOTTIERO DARK DI ANGELOS FRENTZOS #2


Proporzioni e taglie stanno vivono nuove sensazioni nella collezione autunno/inverno 2011-12 di Angelos Frentzos, che propone per lui un guardaroba basico che diventa senza tempo. Parkas e blouson hanno volumi importanti, oversize e decostruiti in decisi richiami Mojave L’ uomo di Frentzos diventa così un impavido condottiero, e porta jersey tagliato e sovrapposto a  ripercorrere echi massonici e richiami dark, come in una fiaba gotica. La maglieria è rimodellata secondo gli standard dello sportswear dell’ Europa dell’ Est e pellicce preziose, borchiate e bollite, si accostano a sottilissimi pellami effetto garbage bags. I capi basici di jersey, delicati e familiari, escono così spavaldi da jeans gommati, in un’orda di neri e grigi che si dissolvono. Spessi gioielli in argento 925 con denti e unghie al posto di gemme preziose completano gli outfit donando il tocco finale.

Photo Courtesy of Angelos Frentzos Text by Monica Codegoni Bessi

L’ IMPAVIDO CONDOTTIERO DARK DI ANGELOS FRENTZOS #1


Proporzioni e taglie stanno vivono nuove sensazioni nella collezione autunno/inverno 2011-12 di Angelos Frentzos, che propone per lui un guardaroba basico che diventa senza tempo. Parkas e blouson hanno volumi importanti, oversize e decostruiti in decisi richiami Mojave L’ uomo di Frentzos diventa così un impavido condottiero, e porta jersey tagliato e sovrapposto a  ripercorrere echi massonici e richiami dark, come in una fiaba gotica. La maglieria è rimodellata secondo gli standard dello sportswear dell’ Europa dell’ Est e pellicce preziose, borchiate e bollite, si accostano a sottilissimi pellami effetto garbage bags. I capi basici di jersey, delicati e familiari, escono così spavaldi da jeans gommati, in un’orda di neri e grigi che si dissolvono. Spessi gioielli in argento 925 con denti e unghie al posto di gemme preziose completano gli outfit donando il tocco finale.

Photo Courtesy of Angelos Frentzos Text by Monica Codegoni Bessi

L’ELEGANTE DANDY STYLE DI BOSS SELECTION PROTAGONISTA A PITTI UOMO 79


I capi della nuova collezione autunno/inverno 2011-12 firmati Boss Selection sono andati in scena durante il salone Pitti Immagine uomo in una suggestiva location, uno stand spazioso su due piani, a ricordare le sembianze di un lussuoso chalet d’alta montagna. Ed è proprio pensando ad un uomo che ama la preziosità dei dettagli, un elegante dandy raffinato, che affianca impeccabili completi a proposte più casual come piumini giacche ma sempre dall’ allure sofisticata.  I colori sono caldi e naturali, e spaziano dalle tonalità del marrone passando per il grigio e l’antracite, fino ad arrivare al bianco. Per gli accessori, fanno bella mostra di sè grandi weekender dalle maxi dimensioni, per un uomo moderno che ama viaggiare.

Photo & Text by: Monica Codegoni Bessi

GLI ZAINI ALLEGRI E COLORATI DI EASTPACK PER LA PROSSIMA ESTATE 2011 #2


Zaini, borse e marsupi, nonchè abiti e cappelli da baseball, che spaziano dai colori delicati del grigio, bianco e verde chiaro a quelli più intensi del giallo rosso e blu per la primavera/estate 2011 di Eastpack. All’insegna del divertimento per i più giovani e i teenager per sempre nell’animo.

Photo & Text by: Monica Codegoni Bessi

GLI ZAINI ALLEGRI E COLORATI DI EASTPACK PER LA PROSSIMA ESTATE 2011 #1


Zaini, borse e marsupi, nonchè abiti e cappelli da baseball, che spaziano dai colori delicati del grigio, bianco e verde chiaro a quelli più intensi del giallo rosso e blu per la primavera/estate 2011 di Eastpack. All’insegna del divertimento per i più giovani e i teenager per sempre nell’animo.

Photo & Text by: Monica Codegoni Bessi

LA PE 2011 AUDACE DI VIC MATIE’


Una collezione, quella di Vic Matiè, dove a predominare sono i toni del cuoio, passando per l’irrinunciabile nero e il sofisticato grigio. Colori classici per proposte destinate alla primavera/estate 2011 ormai diventate un must come i gladiators, affiancate da creazioni audaci come lo stivale cuissardes-sandalo e le zeppe, rigorosamente in pelle total black.

Photo & Text by: Monica Codegoni Bessi

UNA ‘OPHELIA’ CIBERNETICA PER SERGEI GRINKO


Sergei Grinko ha presentato la sua nuova collezione per la primavera/estate 2011 durante la settimana della moda milanese: ha così portato in scena una rivisitazione dell’ ‘Ophelia’ shakesperiana in chiave cibernetica contestualizzandola tra i ghiacci e le nebbie, dove troverà il riposo eterno in un candido lago bianco. Una principessa, un’odalisca che vive nel futuro e che sceglie abiti dove l’armonia del corpo femminile è tradotta in forme che la valorizzano regalando un’allure elegante e futurista. Volutamente estrema, Sergei Grinko avvolge così la silhouette in tailleur e tubini di sete e taffetas dai volumi e geometrie “spaziali”, quasi a voler sfidare la gravità. L’effetto future-tech ritorna anche nelle proposte più romantiche grazie all’ uso di fasce ed intrecci di caucciù trasparente per caratterizzare abiti e tuniche in vaporoso chiffon drappeggiato. Gli accessori e le calzature seguono il mood: ed ecco corazze, sempre in caucciù per un grintoso nude look fatto di ali di voile trasparente e micro-stutture architettoniche trasparenti quali mostrine, arricchite da veri e propri collari di plastica e cristalli tagliati quasi come borchie luminescenti. L’intera collezione è dominata dai toni freddi del grigio chiaro e del bianco ghiaccio con sfumature dell’azzurro e del blu, ravvivati da un unico tocco di rosso, a ricordare il magma caldo che sconvolge il deserto artico.

Photo by: Sergei Grinko Text by: Monica Codegoni Bessi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: