Archivi Blog

LA COLLEZIONE DI MAURIZIO PECORARO ISPIRATA ALLA SENSUALITA’ DECADENTE DEL FILM DI ANG LEE “LUSSURIA”


Alla passerella, per queste sfilate donna autunno/inverno 2011-12 Maurizio Pecoraro ha preferito una presentazione più intima all’interno di Palazzo Gallarati Scotti, uno straordinario edificio barocco del XVII secolo. Per la prima volta gli interni fastosi del palazzo, decorati con pregiati affreschi e dipinti, hanno ospitato o un evento legato alla moda. All’interno di questa scenografica cornice, gli abiti sono stati indossati da modelle asiatiche, scelte per riflettere al meglio lo spirito raffinatamente seducente della collezione, ispirata alla sensualità decadente del film “Lussuria” di Ang Lee. Gli abiti, realizzati a mano, vantano sontuose lavorazioni sartoriali: volpe, visone, astrakan e lapin vengono traforati e i colori avion, bordeaux, tortora e cotto enfatizzano giochi di trasparenze e intarsi. Le maglie bouclè affiancano i top shining in paillettes, i pantaloni e le gonne in georgette, per un’eleganza sussurrata e mai ostentata. Un’alternativa alla pelliccia sono i cappotti svasati in cashmere, nappa e velluto stretch, mentre nel jersey i patchwork di colore imprimono un twist contemporaneo all’intera collezione. Per la sera, abiti con prevalenza di frange ispirati agli anni ‘20, coperti di lustrini e in combinazioni multicolor.

Photo & Text by Monica Codegoni Bessi

Annunci

L’ IMPAVIDO CONDOTTIERO DARK DI ANGELOS FRENTZOS #2


Proporzioni e taglie stanno vivono nuove sensazioni nella collezione autunno/inverno 2011-12 di Angelos Frentzos, che propone per lui un guardaroba basico che diventa senza tempo. Parkas e blouson hanno volumi importanti, oversize e decostruiti in decisi richiami Mojave L’ uomo di Frentzos diventa così un impavido condottiero, e porta jersey tagliato e sovrapposto a  ripercorrere echi massonici e richiami dark, come in una fiaba gotica. La maglieria è rimodellata secondo gli standard dello sportswear dell’ Europa dell’ Est e pellicce preziose, borchiate e bollite, si accostano a sottilissimi pellami effetto garbage bags. I capi basici di jersey, delicati e familiari, escono così spavaldi da jeans gommati, in un’orda di neri e grigi che si dissolvono. Spessi gioielli in argento 925 con denti e unghie al posto di gemme preziose completano gli outfit donando il tocco finale.

Photo Courtesy of Angelos Frentzos Text by Monica Codegoni Bessi

L’ IMPAVIDO CONDOTTIERO DARK DI ANGELOS FRENTZOS #1


Proporzioni e taglie stanno vivono nuove sensazioni nella collezione autunno/inverno 2011-12 di Angelos Frentzos, che propone per lui un guardaroba basico che diventa senza tempo. Parkas e blouson hanno volumi importanti, oversize e decostruiti in decisi richiami Mojave L’ uomo di Frentzos diventa così un impavido condottiero, e porta jersey tagliato e sovrapposto a  ripercorrere echi massonici e richiami dark, come in una fiaba gotica. La maglieria è rimodellata secondo gli standard dello sportswear dell’ Europa dell’ Est e pellicce preziose, borchiate e bollite, si accostano a sottilissimi pellami effetto garbage bags. I capi basici di jersey, delicati e familiari, escono così spavaldi da jeans gommati, in un’orda di neri e grigi che si dissolvono. Spessi gioielli in argento 925 con denti e unghie al posto di gemme preziose completano gli outfit donando il tocco finale.

Photo Courtesy of Angelos Frentzos Text by Monica Codegoni Bessi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: