Archivi Blog

FASCINO FIRMATO ERMENEGILDO ZEGNA PER I VOLTI MASCHILI DEL RED CARPET “SCREEN ACTORS GUILD”


Jim Parsons, Josh Brolin, Alec Baldwin, vincitore dell’ultimo premio SAG, Demián Bichir e Kenneth Branagh hanno scelto di prender parte alla celebrazione annuale degli “Screen Actors Guild” ,che hanno avuto luogo lo scorso ventinove gennaio a Las Vegas, vestiti dal fascino e dalla classe innata dei capi di Ermenegildo Zegna.

Alec Baldwin ha deciso di indossare uno smoking nero due pezzi, due bottoni, camicia bianca e papillon nero, tutto Ermenegildo Zegna.

L’attore Jim Parsons ha invece scelto uno smoking blu navy tre pezzi, due bottoni, camicia bianca, papillon blu navy e scarpe nere in vernice, tutto Ermenegildo Zegna.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

CALVIN KLEIN FIRMA IL RED CARPET DEGLI SCREEN ACTORS GUILD AWARDS 2012


Riflettori puntati su Los Angeles. La California brilla ancora insieme alle celebrities che sfilano sul red carpet in occasione della 18esima edizione degli Screen Actors Guild Awards che si sono svolti presso lo Shrine Exposition Center. Eleganza e fascino sono la parola chiave dell’evento, dove a sfilare sul tanto ambito tappeto rosso erano volti noti maschili e femminili, ognuno vestito da un brand. Questa è la volta di Calvin Klein e  Jessica Chastain e Julianna Margulies sono le prescelte .

Jessica Chastain, candidata come Migliore Attrice non Protagonista per The Help ha scelto un esclusivo abito bustier in crêpe di seta azzurra Calvin Klein Collection

Julianna Margulies, candidata come Migliore Attrice Protagonista nella serie Drama per The Good Wife, candidato anche come miglior Cast nella serie Drama, ha indossato un esclusivo abito color tortora ricamato senza spalline Calvin Klein Collection.

 

Photo Courtesy by  Jason Merritt/Getty Images & Text By Maria Pallotta

MIU MIU: “MUTA” PREMIERE MONDIALE @ LOS ANGELES


Dopo il grande evento tenutosi lo scorso 14 luglio al Park Hyatt Hotel di Shanghai, la griffe Miu Miu vola è volata a Los Angeles per l’Avant première mondiale di Muta, cortometraggio diretto da Lucrecia Martel. Per l’occasione, la splendida villa anni ’20 di La Collina Drive è stata trasformata dallo scenografo premio Oscar Martin Childs assistito da Klaus Hausman: gli interni traevano ispirazione dalla collezione Miu Miu Autunno/Inverno 2011 dove il glamour europeo incontra l’atmosfera di Hollywood anni ’40, con l’intento di ricreare la tensione di un set cinematografico di un film noir, dove gli attori hanno appena lasciato la scena. Entrando nella villa, gli invitati hanno incontrato un’automobile d’epoca con chauffeur ad anticipare l’aria di mistero. L’atmosfera di attesa è stata sottolineata da criptici oggetti che arredavano la villa, personaggi che hanno attraversato gli ambienti e intriganti giochi d’ombre. Il momento più atteso della festa è stata la première del cortometraggio “Muta”, seconda opera cinematografica del progetto The Miu Miu Womens’ Tales e diretto dall’acclamata regista argentina Lucrecia Martel: un film “noir” in chiave contemporanea, una riflessione personale sul potere di trasformazione della femminilità, al centro dell’ossessione di Miu Miu. Nel corso della serata, una Cigarette girl ha presentato agli ospiti la nuova capsule Miu Miu Noir Sunglasses Collection, protagonista d’eccezione del cortometraggio “Muta”, dando la possibilità di provare gli occhiali dalla raffinata estetica degli anni ’40; un fotoreporter ha inoltre immortalato ospiti e giovani attrici di Hollywood intenti a provarli. Il servizio “old style” e il raffinato menù curato dallo chef Suzanne Goin, del ristorante californiano “Lucques” ha rafforzato lo stile anni’40 della serata, mentre la DJ session di Zen Freeman ha animato la festa fino a tarda notte.

Leggi il resto di questa voce

MAX MARA @ WOMEN IN FIM CRYSTAL + LUCY AWARDS 2011 @ LOS ANGELES


Anche quest’anno Max Mara era presente all’evento ‘Women in film Crystal +Lucy Awards’ 2011 svoltosi a Los Angeles giovedì 16 giugno con il Max Mara Face of the Future. La griffe infatti sponsorizza da circa 10 anni l’evento  durante il quale  vengono premiate attrici, produttrici e registe  che si sono distinte nel mondo del cinema e dell’entertainment. A presentarlo quest’anno Melissa McCarthy, famosa per lepellicole Una mamma per amica’, ‘Charlie’s Angels’, che ha consegnato anche il premio speciale, WIF’s Norma Zarky Humanitarian Award, in onore di Dame Elizabeth Taylor, ritirato dalla nipote Naomi Wilding. All’interno della manifestazione dal 2006 è stato istituito il premio Women in Film ‘ Max Mara Face of the Future’, assegnato ogni edizione ad un’attrice che sta vivendo un punto di svolta fondamentale nella sua carriera. Le precedenti vincitrici sono state Maria Bello,Emily Blunt, Ginnifer Goodwin, Elizabeth Banks, Zoe Saldana: quest’anno il premio è stato assegnato a Katie Holmes, celebre per i ruoli come la first lady Jakie nella TV serie ‘I Kennedy’, che ha recitato inoltre nella serie tv ‘Dawson’s Creek’ e le pellicole Tempesta di ghiaccio’ di Ang Lee e ‘Batman Begins’. Tra premiate di quest’anno  inooltre la famosa attrice Annette Bening, Nina Tassler, Presidente della CBS Entertainment -“America’s most watched network” in the 2009-2010 con il Lucy Award, la regista  e produttrice Pamela Fryman, mentre il Kodak Vision Award è stato assegnato a Reed Morano, direttore della fotografia.
Katie Holmes vincitrice del premio ‘Max Mara Face of the Future ‘ 2011,  in abiti MaxMara

CELEBRITIES ALL’APERTURA DI VIVIENNE WESTWOOD, LOS ANGELES


Party ricco di celebrities per l’opening del nuovo flagship store Vivienne Westwood di Los Angeles:  lo spazio di 3.500 metri quadrati posizionato a Melrose Avenue è stato celebrato da volti noti come Mischa Barton, Kristin Davis, Dita Von Teese e Heidi Klum.

Christina Hendricks e Vivienne Westwood

Heidi Klum

Mischa Barton

Dita Von Teese

Kristin Davis

Malin Akerman

Photo courtesy of Press Office, text by Chiara Zappacenere

ONE HOUR WITH JEFF RUDES GURU DI J BRAND


Passare un’ora con Jeff Rudes, anima di J Brand, marchio di premium denim adorato dalle star di tutto il mondo, significa capire passo dopo passo il processo di ideazione e creazione del capo di abbigliamento più diffuso al mondo: il jeans. Amore, passione, ricerca della perfezione, cura spasmodica di ogni più semplice dettaglio sono solo alcune delle peculiarità di una persona che ha costruito il suo successo su un mono prodotto che se da un lato può, superficialmente, sembrare uno dei capi più semplici da realizzare dall’altro, per essere perfetto, richiede una serie di attenzioni che non trascurano nessun dettaglio. Scopriamo con lui step by step i segreti del successo dei suoi inimitabili jeans….

Affascinante, carismatico, coinvolgente… sono solo alcuni degli aggettivi che possono identificare Jeff Rudes che mentre parla e spiega accarezza con estremo amore e con una speciale luce negli occhi le sue creazioni…

Dettaglio. E’ questa la parola chiave che guida il lavoro di Jeff e del suo team di lavoro. Si parte dalla tasche la cui forma è assolutamente fondamentale per riuscire ad ottenere un fit perfetto…

… per poi passare al back che, in soli 10 centimetri (quelli racchiusi tra le dita di Jeff) definisce shape che modello dopo modello variano per riuscire ad ottenere risultati di vestibilità assolutamente unici…

… Made in California… L’etichetta parla chiaro. Tutto nasce, cresce e si sviluppa in un headquarter di Los Angeles dove i vari componenti di un team coeso e collaborativo lavorano insieme per realizzare i nuovi oggetti del desiderio…

… cuciture differenziate a seconda dei pesi dei tessuti. Anche qui sta la ricerca assoluta di perfezione e di ricerca capace di fare di J Brand un premium denim che, una volta abbracciato, è difficile tradire….

… la perfezione non riguarda solo fit e stile, ma anche lo studio per realizzare un prodotto capace di durare nel tempo. E, quindi, le cuciture dei passanti si sovrappongono a quelle dei pantaloni per fornire forza a punti sottoposti a stress…

… la ricerca continua di nuovi fit richiede una continua evoluzione materica. Ma non solo. Ogni nuovo modello ha un nome che lo identifica che nasce dall’interazione tra tutto il team di lavoro. Per il mood Seventies l’icona di stile è Ali MacGraw…

… vita alta, tasche applicate, lavaggi ispirati al periodo storico e una campagna studiata ad hoc. Il mood si trasla dallo stile alla comunicazione prima di approdare sulle numerose celebrities desiderose di indossare le nuove proposte del brand…

… Focus sul prodotto ed estrema pulizia dettano del regole dell’immagine di J Brand. Un minimalismo studiato ad hoc per enfatizzare le peculiarità e lo stile di vita di chi sceglie di abbracciare il marchio…

… ma, al di là, del front, Jeff è sempre più desideroso di mostrare il back del suo lavoro. Già online sul sito internet di J Brand, che da marzo/aprile diventerà ancor più accattivante ed interattivo, quindi, i dietro le quinte di campagne e promozioni che l’energica mente creativa del marchio continua a mettere in atto per rendere gli esclusivi punti vendita in cui i suoi premium denim sono distribuiti un veicolo di comunicazione di primo livello….

… Hope to see you soon in Los Angeles… per poter mostrare ai nostri lettori l’atmosfera di un headquarter che non vediamo l’ora di visitare…

Photo & Text by Cristina Mello-Grand

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: