Archivi Blog

IL LADY POP SHOW DI AMY GEE F/W 11/12


Con una sfilata organizzata nel corso dell’ultima fashion week milanese presso il Boscolo Exedra Hotel, il marchio Amy Gee ha presentato le proposte della collezione invernale, disegnata per una donna determinata e originale, dallo stile unico, in sintonia con i trend più nuovi ma anche pronta a lanciarne di propri.
Comics e pubblicità, musica e cinema, arte: l’indirizzo creativo della collezione Amy Gee è poliedrica quanto l’anima femminile. Cinque temi si contendono la collezione: un mix di inglese, scozzese e irlandese tradotto da pelle, quadri e micro fantasie dal blue navy al verde peacock con piccoli dettagli rosso cupo ed una predilezione per nero e grigio; un “pretty pop” dominato da bianco, rosa cipria e antracite per denim, anche a pois, lane misto angora e tinte degradeé; un militare ironico e sofisticato per la ragazza metropolitana, sempre in giro per il mondo, che sceglie nuance camouflage; una tendenza dominata da denim e t-shirt; ed infine una parte di abiti da cocktail con declinazioni sartoriali nei colori simbolo del brand, ovvero optic white, black e rosso ciliegia.

Photo by courtesy press office Amy Gee, text by Silvia Sammarro

Annunci

MAKE UP TREND – SMOKEY METAL BY MAC @ DSQUARED2, MILAN FASHION WEEK


Una ragazza che lascia la festa per tornare a casa a cavallo: questa è l’ispirazione “imperfetta” che Val Garland ha interpretato per MAC nel backstage della sfilata DSquared2 targata A/I 2011/12.

Sopra una pelle scaldata dai toni caramellati di fondotinta e blush in crema (Sculpting Cream, novità in arrivo dal prossimo autunno), strategici punti luce posizionati sulle tempie e gli zigomi sottolineano i volumi del viso.

Altro punto focale, lo sguardo. Per delinearlo, uno smokey metal rosso e oro realizzato con Mineralizer applicati bagnati per esaltarne al massimo il finish metallico, partendo dal rame per poi passare all’oro brunito. Passare un eyeliner dorato nell’angolo interno dell’occhio moltiplica al massimo luce e riflessi. Seguono eyeliner nero, tanto mascara e matita bianca all’interno dell’occhio.

Photo by Umberto Primiceri, text by Silvia Sammarro

HAIR TREND – CLIP ART BY WELLA PROFESSIONALS @ BACKSTAGE ANTONIO MARRAS, MILAN FASHION WEEK


Nel backstage di Antonio Marras, teste mignon e molto eleganti, volumi contenuti e forme poco rigide, con una forte ispirazione agli Anni Quaranta e Cinquanta. Piccoli chignon bassi che si fondono nella morbida onda del ciuffo, con la parte laterale dell’acconciatura aderente e arrotolata alla riga, laterale anch’essa, per allungare il look nell’insieme.

“Ho voluto creare un look che celebrasse la bellezza dell’imperfezione. Sono partito dall’ispirazione di Antonio per sua madre ed ho unito questo aspetto con riferimenti più generali, dal romanticismo rinascimentale alle pin up Anni Cinquanta”  spiega Eugene Souleiman, Global Creative Director Wella Professionals .

“La donna di Antonio Marras ha un forte senso di autocoscienza e non ha paura di mostrare aspetti differenti del suo carattere – continua Eugene Souleiman (nella foto sopra) -,  per cui ho mantenuto l’aspetto dei capelli incredibilmente morbido nella parte posteriore, mentre in quella anteriore la silhouette ha una intenzionale linearità che le induce quasi un aspetto mascolino”.

Un mix di struttura, fluidità e scultura per una acconciuatura che cambia aspetto a seconda del punto di osservazione e che Souleiman ha realizzato partendo dal nuovo Wella Professionals Velvet Amplifier Style Primer per rendere i capelli malleabili e corposi,  dando lucentezza e tenuta con Perfect Setting Blow Dry Lotion e quindi fissando la linea del look con Stay Essential Finishing Spray.

“Per questa acconciatura elegante ma destrutturata, si parte da una riga laterale che viene fatta con un piccolo torchon e rende quindi la forma abbastanza quadrata – spiega Sergio Carlucci  cofondatore di Toni&Guy Italia, team di hairstylst che ha lavorato al fianco di Souleiman nel backstage di Antonio Marras -. Tutti i capelli vengono legati con una coda bassa e girati su se stessi e all’indentro, quindi fermati con delle piccole mollette. Importante separare leggermente i capelli per dare un look destrutturato e renderlo contemporaneo”.

Photo courtesy by press office Wella Professionals, Silvia Sammarro, Gianni Pucci –
text by Silvia Sammarro

MAKE UP TREND – VOLCANIC COLORS BY MAC @ GABRIELE COLANGELO, MILAN FASHION WEEK


“Il make up segue i colori delle lamine che decorano gli abiti, ispirati al polimaterialismo di Alberto Burri – spiega Gabriele Colangelo nel backstage della sfilata per l’A/I 2011/2012 -.  Abbiamo quindi riprodotto questo effetto ramato sugli occhi, con una bocca mat che ha sempre però una lieve punta calda”. Per Colangelo, Mathias Van Hooff  ha quindi realizzato con MAC una carnagione trasparente e glossy (il trucco? piccoli tocchi di Strobe Cream sui rilievi del viso) che mettesse in risalto lo sguardo sul quale il make up artist ha steso passate successive di ombretti oro e bronzo (Keep Your Cool + Sweet Satisfaction). Nuance nude  e ton sur ton per il rossetto e il leggero contouring che rifiniscono il viso.

Photo by Umberto Primiceri e Silvia Sammarro, text by Silvia Sammarro

MAKE UP TREND – RED LIPS BY MAC @ ANTONIO MARRAS, MILAN FASHION WEEK


Per focalizzare il ritratto femminile in stile Anni Cinquanta che ispira la collezione A/I di Antonio Marras, la make up artist Lisa Butler ha realizzato con MAC un look che punta tutto sulle labbra e lascia il viso pulito, senza fondotinta, su cui si passa solo qualche tocco di concealer per cancellare imperfezioni e zone d’ombra. Il rosso luminoso che veste la bocca è realizzato con l’uso di due nuance e la sovrapposizione di rossetto e matita, ma in una successione contraria a quella tradizionale. Una volta realizzata la base, passando il lipstick basic red  sul labbro superiore e quello orange sul labbro inferiore, il tratto di matita nelle nuance corrispondenti fissa e opacizza il colore.

Photo by Gianni Pucci, Silvia Sammarro; text by Silvia Sammarro

MAKE UP TREND – POP COLORS BY MAC @ ALBINO, MILAN FASHION WEEK


“La mia ispirazione per questa stagione è stata la città di New York nel suo lato creativo e artistico, dall’astrattismo Anni Cinquanta di Mark Rothko alla Pop Art di Keith Haring. Per il make up ho quindi voluto un tratto deciso di colore, realizzato con l’eyeliner e la classica punta Anni Cinquanta,  ma in tonalità forti. L’acconciatura invece è un pò rockabilly, con la riga laterale e la classica banana dietro: un mix di femminile e maschile che riprende il mood della collezione”.

Photo by Umberto Primiceri, text by Silvia Sammarro

L’ALCHIMIA TUTTA AL FEMMINILE DI MALIPARMI PER L’A/I 2011/12


Donne del tutto normali, differenti per età, professione e bellezza, “donne che esprimono a pieno la propria personalità, scollegate da ruoli troppo rigidi e clichè: che vivono con normalità. E il risultato è un mix alchemico in cui donne differenti possano riconoscersi”. Sono le sei modelle che Annalisa Paresi, presidente di Malìparmi, ha scelto per presentare la collezione del prossimo A/I 2011/12. Si chiamano Lucrezia, Marpessa, Giselda e Silvia, Lu e Camilla: sono attici o modelle, ma anche art buyer ed organizzatrici di eventi, quasi tutte mamme. Indossano una collezione fatta da mani che trasformano le cose rendendole nuove: l’innovazione in equilibrio con la tradizione.

Chemne

Photo by Umberto Primiceri, text by Silvia Sammarro

L’OREAL PARIS SFILA ALL’OTTAGONO PER MILANO MODA DONNA


Sponsor di Milano Moda Donna nella fashion week conclusa oggi, L’Oréal Paris ha realizzato sotto gli occhi del pubblico,  in una speciale struttura di vetro effetto open air, i backstage delle sfilate organizzate presso l’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele. Chiara Boni, Triumph, Bagatelle, Mabrum, Yes Zee sono alcuni dei marchi ai cui abiti L’Oréal Paris ha intonato i look realizzati dai propri make up artist.




Photo courtesy by L’Oréal Paris, text by Silvia Sammarro

LO SGUARDO LONDINESE DI I’M ISOLA MARRAS A/I 2011/12


Sabato 26 febbraio Antonio Marras ha presentato a Milano la nuova collezione dell’etichetta I’M Isola Marras con un allestimento che ricreava atmosfere londinesi. “In questa collezione abbiamo cercato di trasportare un concetto di urban-tribal-chic, per una donna che ha elementi chiaramente riconducibili al mio DNA, quelli che sono i codici e le caratteristiche di Isola Marras ma rivisti in una chiave assolutamente urbana – ci ha spiegato lo stilista Antonio Marras -. Abbiamo ricreato un ambiente che è come una sorta di parco, nel quale attraverso le finestre vedi il mondo e a tua volta sei visto. I look che abbiamo estrapolato dalla collezione sono pienamente nel nostro spirito, con una aggiunta di elementi un pò dissonanti, come gli origami di carta che hanno in testa le ragazze. Un daywear che si può tranquillamente traslare verso la sera, con pezzi sovrapposti uno sull’altro, una stratificazione che può essere poi comunque scomposta e riadattata a seconda delle occasioni”.

Photo & text by Silvia Sammarro

MAKE UP TREND – ORO ROSSO BY HELENA RUBINSTEIN @ LORELLA SIGNORINO ATELIER, MILAN FASHION WEEK


La make up artist Arianna Cattarin ha curato per Helena Rubinstein il make up della sfilata Lorella Signorino Atelier. Ad accompagnare una nuova collezione chic e raffinata, composta di capi dai dettagli sartoriali e preziosi, Arianna ha scelto di puntare sugli occhi, vestiti di un caldo color oro, lasciando quasi al naturale la pelle e le labbra.

“Per lo sguardo ho prima delineato la palpebra con una matita color cioccolato, quindi applicato e sfumato col pennello il rossetto Wanted Rouge n.101 Passion – ci spiega Arianna Cattarin -. Il rosso infatti enfatizza al massimo il color oro e le tonalità metalliche, mentre la pastosità del rossetto è ideale per fare aderire bene le polveri. Sopra questa base ho passato prima l’ombretto color ruggine di Wanted Duo Earth and sand e successivamente un pigmento color oro”.

Sulle ciglia, infine, Arianna ha applicato il nuovo mascara Lash Queen Fatal Blacks, che le solleva dalla radice avvolgendole con la sua formula “ultra grip”.

“Sulla pelle, massaggiata con una crema ricca come la nuova Hydro Collagenist, non ho applicato fondotinta ma solo lavorato con tocchi di correttore sulle imperfezioni e di illuminante nelle zone d’ombra. Ho sfumato un color taupe sotto lo zigomo per metterlo in evidenza e passato la cipria in polvere sulla T zone. Per le labbra, qualche tocco di correttore per cancellare il tono di base e un colore nude”.

Sulle unghie, il burgundy scuro dello smalto Ritual Color Cocoloco che riprende uno dei colori della collezione Lorella Signorino Atelier Autunno/Inverno 2011/12

Photo by Umberto Primiceri, text by Silvia Sammarro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: