Archivi Blog

UNA ‘OPHELIA’ CIBERNETICA PER SERGEI GRINKO


Sergei Grinko ha presentato la sua nuova collezione per la primavera/estate 2011 durante la settimana della moda milanese: ha così portato in scena una rivisitazione dell’ ‘Ophelia’ shakesperiana in chiave cibernetica contestualizzandola tra i ghiacci e le nebbie, dove troverà il riposo eterno in un candido lago bianco. Una principessa, un’odalisca che vive nel futuro e che sceglie abiti dove l’armonia del corpo femminile è tradotta in forme che la valorizzano regalando un’allure elegante e futurista. Volutamente estrema, Sergei Grinko avvolge così la silhouette in tailleur e tubini di sete e taffetas dai volumi e geometrie “spaziali”, quasi a voler sfidare la gravità. L’effetto future-tech ritorna anche nelle proposte più romantiche grazie all’ uso di fasce ed intrecci di caucciù trasparente per caratterizzare abiti e tuniche in vaporoso chiffon drappeggiato. Gli accessori e le calzature seguono il mood: ed ecco corazze, sempre in caucciù per un grintoso nude look fatto di ali di voile trasparente e micro-stutture architettoniche trasparenti quali mostrine, arricchite da veri e propri collari di plastica e cristalli tagliati quasi come borchie luminescenti. L’intera collezione è dominata dai toni freddi del grigio chiaro e del bianco ghiaccio con sfumature dell’azzurro e del blu, ravvivati da un unico tocco di rosso, a ricordare il magma caldo che sconvolge il deserto artico.

Photo by: Sergei Grinko Text by: Monica Codegoni Bessi

LE FORME RIDEFINITE DI CALVIN KLEIN COLLECTION


Alla presentazione di Calvin Klein svoltasi oggi 26 settembre 2010 a Milano sono andati in scena capi morbidi dai tagli a sbieco che avvolgono il corpo con proporzioni nuove: la classica t-shirt è allungata e gli abiti sono rifiniti con pieghe per dare enfasi. Il voile leggero si abbina alle sete per pantaloni, giacche e bluse, proposte in colori grezzi come gesso, perla, avorio, paglia, sabbia e carbone, e, per ravvivare, un tocco di corallo. La scarpa è sexy, in pelle con tacco rettangolare stretto, trasparente e arricchito dettagli in rame. Materiale d’elezione, il vitello: opaco, spazzolato e  stampato, quando non viene utilizzata la pelle di capra con bordi grezzi dipinti a mano.

Photo & Text by: Monica Codegoni Bessi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: